sabato 24 agosto 2013

Anfore, trovato il relitto di una nave romana

 articolo completo al seguente link:
Anfore, trovato il relitto di una nave romana | Liguria | Imperia | Il Secolo XIX:
Alassio - Un relitto di una nave romana risalente al II secolo a.C. è stato scoperto dai carabinieri subacquei di Genova in collaborazione con i colleghi della compagnia di Alassio. È adagiato sui fondali ad un miglio di distanza dal litorale di Porto Maurizio ad una profondità di 50 metri. Conserva almeno una cinquantina di pregiatissime anfore.
(...)

Archeologia: scoperto relitto di epoca romana a Filicudi - Adnkronos Spettacolo

Roma, 17 ago. (Adnkronos) - E' stato scoperto dall'archeologo Philippe Tisseyre, sub della Soprintendenza del Mare della Regione Sicilia, un relitto di epoca romana nella Secca di Capo Graziano a Filicudi. Un 'area che gia' conserva molti relitti ed anfore del periodo romano. Quello appena scoperto, in particolare, si trova ad una cinquantina di metri di profondita' ed e' situato in quello che, alle Isole Eolie, viene ribattezzato come un museo archeologico sotto marino. A dare la notizia all'Adnkronos e' lo stesso Philippe Tisseyre che spiega. "Finora era noto che vi fosse la presenza di una nave romana solo attraverso le notizie di furti di un certo tipo di anfore, ma non si conosceva l'ubicazione della nave. Ed invece, ora, nel quadro di una ricognizione sistematica del sistema informatico territoriale della soprintendenza coordinata dal professore Sebastiano Tusa, Soprintendente del Mare, e' stato possibile rinvenire il relitto in questione". Il recupero e' stato fatto in un'operazione congiunta con i carabinieri di Filicudi e con il museo archeologico regionale Luigi Berbabo' Brea di Lipari.

domenica 11 agosto 2013

Municipio – municipium

Municipio – municipium,  indica la città i cui cittadini hanno titolo di cives romani; essi servono nelle legioni, pagano i trìbuti; alcuni hanno una civitas cum  suffragio; altri una civitas sine suffragio (in quanto sono o no ammessi al voto); dopo la guerra sociale anche le colonie e le città federate furono considerate municipi, i cui cittadini ebbero tutti diritto di voto; ma per esercitano dovevano recarsi a Roma. Le condizioni amministrative dei municipi d’Italia e di provincia variavano.

Nevio GNEO

Nèvio GNEO, nato nella Campania, fu soldato nella prima guerra punica, cantò le sue gesta e attaccò vivacemente i più grandi personaggi dello Stato, come i Metelli e gli Scipioni; esi-liato ad Utica vi mori il 199 a. C. Autore di tragedie palliate (si conoscono alcuni titoli: gli argomenti sono del ciclo troiano, come per es. I’Eques troianus e l’Hector proficiscens) e, per il primo, di preteste; scrisse commedie palliate (si hanno 30 titoli di argomento greco, non senza contaminazione); e in versi saturni il Bellum Poenicum.

venerdì 9 agosto 2013

La via sacra

La via sacra

domenica 4 agosto 2013

Nepote CORNELIO

Nepote CORNELIO, della Gallia Cisalpina (94-24), vissuto a Roma, aristocratico, amico di Cicerone, Attico e Catullo; lavoratore e compilatore indefesso, scrisse: Chronica, Exempla, un trattato di geografia, vita di Catone l’antico, di Cicerone, e infine biografie di uomini celebri (De viris illustribus), generali, oratori, poeti, ecc., greci e latini paralleli; restano le vite di Catone e Attico e di alcuni generali stranieri.